Connect with us

Bismark.it – Il magazine su Sicurezza Digitale e Tecnologia

How to

Adpocalypse – Youtubers in crisi

L’Adpocalypse è un termine coniato in questi ultimi mesi da alcuni Youtubers e rappresenta il punto di svolta che ha effettuato la piattaforma Youtube per quanto riguarda la monetizzazione dei video.

Vi cerchiamo di spiegare come è nato il fenomeno e il futuro che si prospetta.

Adpocalypse

Youtube di proprietà di Google è attualmente una delle più grandi piattaforme video che riesce a soddisfare l’aspettativa degli utenti e dei content creator monetizzando i propri video.

Da Maggio 2017 molti Youtubers hanno cominciato a notare forti diminuzioni nella loro monetizzazione con la perdita di oltre il 50% dei profitti.

Ufficialmente il fenomeno è cominciato da un articolo postato dal New York Times nel quale si evidenziava che in  molti video destinati ad un pubblico adulti o violenti fosse stata inserita la pubblicità.

Successivamente all’articolo la piattaforma ha deciso di creare una sorta di recinto privilegiato per content creator in grado di monetizzare video in modo professionale e che possano garantire un livello qualitativo alle aziende pubblicitarie.

Scremando e di fatto togliendo in modo massiccio le visualizzazioni pubblicitarie, molti piccoli canali sono scomparsi , coinvolgendo anche i canali più grandi che sono entrati in enorme sofferenza con un fatturato dimezzato.

Molti Youtubers hanno sperato che le cose tornassero ai livelli precedenti  , non capendo effettivamente cosa stesse veramente accadendo.

Queste grandi società hanno un modus operandi che permette di scalare in modo massivo e aggressivo le soluzioni pubblicitarie. Youtube ha dapprima chiuso la monetizzazione a canali al di sotto delle 10.000 visualizzazioni e filtrato le impression pubblicitarie su ogni video, innalzando l’asticella , creando la differenza tra un amatore, da chi lavorava sui propri contenuti seriamente.

E’ un comportamento assolutamente normale , velocizzato dai problemi sui video problematici su descritti.

Attualmente la selezione continua e molti canali si stanno vedendo demonettizzati tutti i video del canale.

CONSIGLI

  • Youtube cerca Content Creator “professionali” del quale possa fidarsi.
  • Cercate di creare un vostro brand . Il che  non si traduce sempre nel numero di iscritti o dei mi piace su ogni video. Youtube è in grado di erogare miliardi di video/giorno , fate parte di un sistema che non premia i numeri ma la professionalità e qualità.
  • Realizzate video in modo professionale. Le nicchie prank e  gaming ormai sono iper-affollate e i guadagni a meno che voi non abbiate milioni di views a video non sono in grado di sostenere un’attiività.
  • A breve Youtube dovrebbe lanciare le sponsorizzazioni con un abbonamento mensile Leggi per più info

Vi invitiamo a leggere un articolo su come guadagnare e diventare youtubers:

Come guadagnare con Youtube – Realtà e Leggende •

Come guadagnare con Youtube – Realtà e Leggende • Bismark.it

Youtube rappresenta attualmente la più grande piattaforma video che grazie a un programma di monetizzazione può far guadagnare qualsiasi persona che abbia volontà e che affronti questo tipo di attività come un vero lavoro e non come un gioco.

Leggi l’articolo completo: 




Continue Reading

More in How to

Advertisement

Top Post

News

To Top